Che ne sarà del tuo domani ?

tarocchiL’origine dei tarocchi si perde nella notte dei tempi, ed è per questo motivo che esistono innumerevoli teorie sulla loro provenienza. 

Ciò che è certo è che gli uomini si sono sempre rivolti ad essi nel tentativo di trovare risposte rassicuranti ai numerosi misteri del destino.

Strano a credersi che dietro un banale mazzo di carte da gioco, per lo più manipolato da vecchie signore, potesse celarsi un così potente strumento in grado di aiutare a trovare le risposte agli eterni quesiti dell’essere umano.

Tutt’ oggi i tarocchi sono richiesti ed utilizzati per rispondere ai più difficili e complessi interrogativi sulla sorte, sul destino o sull’amore, e la loro lettura prevede un vero e proprio rituale divinatorio.

La lettura di questo tipo di carte si potrebbe definire come un modo per canalizzare delle informazioni ottenute attraverso un sesto senso, che offre una visione che va ben oltre quella tradizionale. 

La quantità di sfaccettature differenti che le carte dispensano, rendono i tarocchi uno fra i metodi favoriti dalla maggioranza della gente. 

Se interpretati seriamente,sono in grado di fornire risposte alle domande più improbabili ed inverosimili sull’avvenire.

Ma da dove nasce tutta questa ansia di conoscere in anticipo ciò che deve accadere?
Probabilmente l’uomo ha un’innata paura di tutto ciò che non conosce ed è consapevole che probabilmente ciò che accade è già scritto nel destino sin dal momento della sua nascita. 

Ciò non significa però che il destino sia già segnato!
Il destino non è altro che un percorso mutevole, che si evolve nel tempo; ed il tempo è un limite generato dalla mente dell’uomo. 

Con i tarocchi è possibile eliminare questo ostacolo temporale, ed arrivare a trovare l’ Io. Siamo noi gli artefici del nostro destino; i tarocchi sono un mezzo ed un aiuto che ci permette di arrivare a soluzioni all’apparenza impossibili.